home
CHI SIAMO
ATTIVITA' SVOLTE
FORMAZIONE IN PORTO
IL SISTEMA DI FORMAZIONE
L' OSSERVATORIO DELLE
PROFESSIONI in porto
PROGETTO S.UP.PORT.
  - OBIETTIVI
  - RISULTATI
  - ACCORDO EUNETYARD
  - PARTNER TRANSNAZIONALI

RUOLO DELLA AUTORITA’ PORTUALE NELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

A partire dal 1998 con una delibera del Comitato Portuale all’Autorità Portuale di Livorno sono stati conferiti compiti precisi in merito al settore della Formazione Professionale e lo sviluppo delle Risorse Umane, affinché si potessero fornire soluzioni finalizzate a:

  • Impiegare al meglio i finanziamenti e le risorse disponibili a livello provinciale e regionale per implementare politiche attive del lavoro a favore dei lavoratori portuali;
  • Sviluppare un sistema condiviso da tutte le imprese portuali per arrivare ad un riconoscimento di “professionalità portuali” e finalizzato a garantire, come richiesto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la migliore integrazione fra le politiche del lavoro locali e le linee di indirizzo date dall’ UE;
  • Implementare le politiche dell’Unione Europea in merito all’occupazione e allo sviluppo delle Risorse Umane, impegnandosi nella progettazione e partecipazione a progetti finanziati dall’ UE, sia come ente gestore sia in partenariato con altri enti interessati ad affrontare problematiche legate alla movimentazione della merce, alla logistica, al settore delle costruzioni e riparazioni navali;
  • Cooperare con Università e Centri di Ricerca per facilitare il trasferimento di know-how (conoscenze/competenze) e innovazione tecnologica al settore portuale;
  • Facilitare l’inserimento di lavoratori temporanei nel mercato del lavoro portuale attraverso la certificazione ed il riconoscimento delle competenze professionali acquisite favorendo, inoltre, la mobilità;
  • Migliorare il “sistema portuale” e la sua competitività garantendo adeguate risorse umane nella fornitura dei servizi.
 
ingrandisci il diagramma